TBIZ 2013, la cultura dell’innovazione vi aspetta a Napoli

tbiz cover 2

La tecnologia ha letteralmente stravolto le nostre esistenze, cambiando la qualità della vita, il nostro rapporto con gli enti e le istituzioni, con il mondo del lavoro e persino con la nostra salute. Proprio per questa consapevolezza nasce il TBiz, ovvero Technology Business che quest’anno, dopo il successo riscosso nel tempo, giunge alla sua quinta edizione a Napoli.

Per chi non lo sapesse,  il TBIZ è la più importante iniziativa multidisciplinare del Sud su Tecnologia e Innovazione con una community di oltre tremila persone tra imprenditori, ricercatori, professionisti e rappresentanti delle istituzioni che si incontrerà a Napoli il 28 e 29 novembre presso il Centro Congressi  Expo Napoli della Stazione Marittima, per approfondire argomenti e contenuti selezionati utili alle aziende del Mezzogiorno. Saranno due giorni intensi in cui si alterneranno ben 50 keynote speakers del mondo dell’industria, dell’economia, dell’università, della politica, delle associazioni. Poiché le giuste relazioni sono la chiave del business, a TBIZ il visitatore può agevolmente e costruirsi un’agenda di incontri e partecipazioni per due giorni pieni di contenuti e ben spesi.

tbiz 1

Focalizzata su quelle idee che hanno il potere di cambiare le visioni, TBIZ raduna una ampia rete di idee, persone, iniziative che condividono l’urgenza di coltivare la Cultura dell’Innovazione e, partendo dalle eccellenze, promuovere un ecosistema competitivo impresa-ricerca-istituzione che guardi al mercato globale. Ambiziosi e di ampio respiro gli obiettivi preposti, come sollecitare le imprese perché adottino soluzioni tecnologiche innovative; favorire la relazione continuativa impresa – ricerca – istituzione; stimolare la collaborazione reciproca tra gli operatori economici del territorio; diffondere la consapevolezza che l’innovazione produce lavoro e profitto; promuovere nel Mezzogiorno la crescita della spesa per ricerca e sviluppo; dare rilevanza e visibilità alle start up innovative; ricercare opportunità commerciali e partnership di ricerca nei Paesi target.

Tra i numerosi incontri ve ne segnalo  un paio senz’altro meritevoli:  l’interessante tematica delle Smart City nel progetto della Smart University, ovvero una serie di idee dell’Università Federico II e Uniparthenope e i vantaggi sociali che derivano dall’applicazione delle tecnologie in vari settori, dai trasporti al turismo, la sanità, i beni culturali e tanto altro, in cui interverrà il Rettore Massimo Marrelli, affiancato dal sindaco del capoluogo partenopeo Luigi De Magistris e dal sindaco di Bari Michele Emiliano, per proporre il ruolo delle istituzioni nello scenario delle città eco-sostenibili.

E per gli amanti del mondo hi-tech a portata di smartphone non mancano seminari verticali: il Google Developer Group Campania terrà infatti numerosi workshop sulle applicazioni di Google.

stazionemarittimanapoli1

(Foto: il Centro Congressi Stazione Marittima, sede del TBIZ. Credits: sud24.it )

Infine, in questi giorni in cui si è tanto parlato dell’importanza dei sistemi di previsioni meteorologiche e delle allerte meteo, il Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina e Atmosferica (ovvero CCMMMA) dell’Università degli Studi di Napoli “Parthenope” è una splendida realtà nel contesto della ricerca e della formazione e protagonista di prim’ordine con il suo progetto PROMETEO, riguardante la modellistica, le osservazioni e le previsioni meteorologiche, fino allo stato del mare e della qualità dell’aria. Vale la pena di sottolineare che alcuni allievi dell’Università Parthenope hanno ad oggi elaborato una serie di app per dispositivi iOS e Android proposte e utilizzate in diversi ambiti, anche per i mezzi di trasporto pubblici, ottenendo notevoli apprezzamenti. La testimonianza che le giovani menti, allevate a pane e hi-tech, sono in grado di percepire oggi più che mai l’importanza e l’esigenza di nuovi sviluppi e nuove strategie di lavoro negli ambiti più disparati, ottenendo ampi consensi e nuovi stimoli creativi.

tbiz 2

TBiz 2013 vuole quindi, in maniera giovane, dinamica e coinvolgente, ridefinire  il rapporto tra gli enti governativi e di ricerca , le imprese, i cittadini e gli utenti, con la finalità comune di elaborare e proporre un nuovo modello di vita nelle nostre città e nel mondo lavorativo. Per tutti gli interessati, l’appuntamento è per giovedì 28 e venerdì 29 novembre al Centro Congressi, Stazione Marittima, Molo Angioino, Napoli. Tutte le informazioni e l’agenda degli eventi sono visibili sul sito http://www.technologybiz.it/it per compiere fisicamente un viaggio “virtuale” in quella che potrebbe diventare molto presto una meravigliosa realtà dei nostri giorni.

 

(Photo credits: technologybiz.it)

Lascia un commento


+ quattro = 10

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>