privacy articoli taggati

Tutti gli utenti di Facebook in un’unica immagine… e ci sei anche tu!

cover

Guardate questa foto:

ku-bigpic

Se vi sembra semplicemente uno schermo grigio in stile pointillisme, allora non siete attenti osservatori, perché quei puntini microscopici colorati sono molto di più… siamo noi! Se siete iscritti a Facebook saprete che, per quanto possiate rendere elevate le vostre limitazioni sulla privacy, la foto del vostro profilo sarà sempre visibile. Ebbene, la designer freelance Natalia Rojas ha organizzato tutte le foto in ordine cronologico in base a quando ognuno di noi si è iscritto alla piattaforma di Zuckerberg e ne ha fatto un’unica immagine interattiva, un progetto particolare e unico nel suo genere chiamato “I volti di Facebook.”

Ogni persona che è iscritta al social network è parte di questo infinito mosaico di volti, ovvero 1,2 miliardi di person...

Leggi tutto

iPhone 5S e Touch ID, così semplice che può sbloccarlo persino un gatto. Ecco il video!

Cat-Touch-ID

Pochi giorni sono passati dalla presentazione del nuovo iPhone 5S al Keynote della Apple e una delle feature più discussa è quella del lettore di impronte digitale. Qualche polemica sulla violazione della privacy e molta curiosità intorno a questa nuovissima caratteristica hanno alimentato un certo scompiglio. Tuttavia, nell’attesa di poter finalmente toccare con mano – è proprio il caso di dirlo – l’ultimo nato dell’azienda di Cupertino e il sofisticato software Touch ID che permette di sbloccare il nostro dispositivo Apple attraverso l’autenticazione delle nostre dita con un semplice tocco, il privilegiato che ha provato l’ebrezza della prima volta è stato…un gatto!

A quanto pare, quindi, il sofisticato procedimento non è limitato solo a noi comuni mortal...

Leggi tutto

Graph Search, il motore di ricerca di Facebook che fa discutere

cover

Da oggi il social network più usato al mondo si arricchisce con un nuovo strumento, che promette di far discutere parecchio. Si chiama Graph Search ed è il motore di ricerca di Facebook, attivo in America, ma che presto verrà esteso al resto della piattaforma. Il motivo di tanto scalpore è presto detto: Graph Search farà delle ricerca incrociate tra gli iscritti del social network, basandosi sui gusti e le preferenze, su ciò che “ci piace” o ciò che abbiamo condiviso. E qui entra in gioco il problema della privacy.

Questo nuovo motore di ricerca di Facebook agisce in maniera differente agli altri search engine come il famosissimo Google, in quanto gli altri ricercano in base alle parole chiave, mentre Graph Search effettua le sue ricerca su determinate espressioni lingui...

Leggi tutto