porno articoli taggati

Ruba un computer in chiesa e chiede lo sblocco per vedere i film porno

computer

Non rubare” recita il settimo comandamento della religione cristiana, ma evidentemente Troy Ridling, un impiegato di Tulsa, in Oklahoma, pensava che non valesse anche per lui. La curiosa vicenda che sto per raccontarvi ha inizio qualche settimana fa, quando un impiegato della “Prima Assemblea di Dio” di Tulsa, una comunità religiosa americana, ha notato che dalla chiesa era sparito un computer. Denunciato il fatto alla polizia, si era giunti alla conclusione che l’autore del furto doveva essere necessariamente qualcuno dei fedeli, poiché non c’era alcun segno di effrazione e nient’altro era stato portato via.

chiesa

(Photo credits: commons.wikimedia.org)

Le indagini erano ad un punto morto, non c’erano tracce di alcun tipo che potessero indicare almeno un indiziato...

Leggi tutto

Porno sui Google Glass? Sembra proprio inevitabile

google-glass

L’industria dei film pornografici torna insistentemente a impuntare i piedi sui Google Glass. Sembra che gli occhialini a realtà aumentata di Big G siano il frutto proibito, il desiderio irraggiungibile dei film a luci rosse. Ve ne avevo parlato già un po’ di tempo fa, quando la MiKandi, nota casa di produzione di film hard, aveva espresso la volontà di proporre la propria app “Tits and Glass” dai contenuti per adulti sui Google Glass. Fin dall’inizio l’esito fu negativo, Google aveva rifiutato questa proposta, affermando chiaramente che gli occhialini futuristici mai e poi mai avrebbero “ospitato” questo tipo di prodotto...

Leggi tutto

Avvocato cita in giudizio la Apple per non avergli impedito di vedere i film porno

m1fwatap3rpb_760

Bisogna ammetterlo, a volte l’assurdità umana supera di gran lunga la fantasia. Dagli Stati Uniti arriva una notizia che ha davvero dell’incredibile e non si può fare a meno di ridere sbalorditi. Un avvocato di Nashville, Chris Sevier, ha citato in giudizio la Apple per un motivo tanto ridicolo quanto demenziale. Non è per via di un difetto dell’iPhone o per un problema di alimentazione dell’iPad, ma perché secondo lui la Apple è colpevole del fatto che sui suoi dispositivi si possono vedere i film porno.

No, non è una barzelletta, ma la pura verità. Il trentaseienne Sevier, che ha richiesto pure un risarcimento per danni morali, ha scritto di suo pugno una denuncia contro la Apple di ben cinquanta pagine, in cui pretende che l’azienda installi un filtro sul browser per...

Leggi tutto